È vantaggioso per il proprietario di casa, perché non paga le tasse allo Stato italiano. Qual è la conseguenza? Ha automaticamente violato la legge e può essere denunciato. Se lo studente è in grado, con delle prove, di dimostrare all’Agenzia delle Entrate di aver abitato in una casa e di aver corrisposto un affitto in nero, il proprietario di casa non ha scampo: il ladro è solo lui.

L’affitto in nero è vantaggioso per gli studenti, che possono andare via in qualsiasi momento. Questa possibilità, però, ha anche dei contro: lo studente non può rivendicare alcun diritto a meno che non dimostri che di fatto sta vivendo in un determinato luogo. L’assenza di un contratto non permette di avere un prezzo fisso da pagare per tutta la durata della locazione, e non dà il diritto legale di pretendere la caparra, l’ammodernamento e la riparazione delle strutture della casa.

Se è impossibile dimostrare che lo studente abbia vissuto in quella casa potrebbe anche voler dire che si può essere buttati fuori senza preavviso e senza motivo.

mensana_1.jpg