NON PER NOI, MA PER TUTTI
Il Sindacato degli Studenti è un movimento nato nel 2002 per risolvere esigenze concrete e per promuovere, tutelare e rivendicare i diritti degli studenti. Apartitico ed indipendente da qualunque organizzazione, si propone di informare gli studenti su tutte le questioni che li riguardano e di cercare, con il dialogo e il confronto, le soluzioni più utili per i loro diritti e i loro interessi.

Chi siamo

Contatti

Se hai domande sul tuo corso e vuoi contattare direttamente i tuoi rappresentanti, scrivici pure su (in ordine rigorosamente alfabetico):

Economia Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Giurisprudenza Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Ingegneria Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Medicina Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Psicologia Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Scienze Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Scienze Politiche Unipd - Il Sindacato degli Studenti

Scienze Umane Unipd - Il Sindacato degli Studenti

oppure, in generale per esami, piano di studi, aule studio, libretto online Infopoint Didattica - Unipd

invece, per borse di studio regionale, residenze e diritto allo studio in generale Infopoint Diritto allo Studio - Unipd

Mercoledì 3 maggio - Tutte e tutti a Venezia per spuntare il Diritto allo Studio!LO STUDIO È UN DIRITTO, ANDIAMO A VENEZIA A PRENDERCELO!

È ormai passato più di un mese da quando abbiamo richiesto un incontro alla Regione Veneto per discutere del vergognoso ritardo nell'erogazione delle borse di studio.
Nel frattempo abbiamo fatto tre assemblee, abbiamo riportato i bollettini contenenti le nostre spese alla Regione, abbiamo invitato il Presidente Zaia a pranzare con noi a Pasqua, invito purtroppo declinato, abbiamo ottenuto più volte che la stampa parlasse della nostra emergenzae ci siamo infine trovati senza nessun preavviso l'Assessora Donazzan in assemblea.

I tentativi di risposta che ci sono stati dati non ci bastano, non accettiamo che, per l'ennesima volta, la Regione ci dica che non ci sono le risorse economiche per garantire il Diritto allo Studio, che è normale che, ormai a Maggio, ci siano ancora circa 1500 studenti idonei non beneficiari solo a Padova e che tutto ciò è inevitabile.

Una Regione sensibile al tema e competente, una Regione che adempie gli obblighi di legge non lascerebbe che, ogni anno, si creassero questi ritardi vergognosi ma stanzierebbe per tempo il necessario a garantire questo diritto, per poi rifarsi sui fondi statali.

È evidente poi, valutando le voci di spesa della Regione, come non manchino realmente le risorse economiche, manca solamente la volontà di investirle dove è necessario, un esempio su tutti: la Regione ha appena aumentato l'investimento nella Pedemontana Veneta di 300 milioni, cifra sufficiente a garantire l'erogazione di tutte le borse di studio in Veneto (incluse quelle finanziate dallo stato e dalla tassazione studentesca) per i prossimi 7 anni.

Per questo motivo presenteremo una mozione al Consiglio Regionale in cui chiederemo una migliore allocazione dei fondi, tale da garantire la copertura totale in tempi celeri sia quest'anno che negli anni futuri, chiederemo un innalzamento della soglia ISPEE di idoneità a concorrere per la borsa di studio, in modo che i prossimi anni non ci siano studenti esclusi per puro disinteresse da parte della Regione.

Il 3 maggio quindi saremo tutte e tutti a Venezia, davanti alla sede del Consiglio Regionale, per difendere il nostro Diritto allo Studio, per pretendere che venga rispettato e per dimostrare che non crediamo alle scuse della Regione.
Ci troveremo alle 10:30 in stazione a Padova per andare poi assieme a Venezia.
La partecipazione di chiunque voglia lottare con noi per il Diritto allo Studio è la benvenuta.

Libertà è Partecipazione! 

Domenica anche le TV locali hanno trattato la nostra emergenza per la quale è necessaria la partecipazione di chiunque...

Pubblicato da Infopoint Diritto allo Studio - Unipd su Martedì 2 maggio 2017